banner-film.jpg
Londra notturna copia.jpg
sharp-families-dolomiti.jpg
pranzo.jpg
bkst_Regista-e-protagonista.jpg
banner-film.jpg

Intro FILM


Tagliati per gli affari

 

 

SCROLL DOWN

Intro FILM


Tagliati per gli affari

 

 

 

Sinossi

Gli uomini delle Dolomiti (Trentino Alto Adige) per un secolo sono emigrati in Inghilterra facendo gli arrotini. Oggi figli e nipoti di quegli emigranti dominano il mercato dei coltelli di Londra, un business redditizio realizzato da poche imprese a conduzione famigliare. Sharp Families racconta l'evoluzione di questa comunità attraverso il lavoro e il legame con la terra d'origine di tre famiglie, cresciute e che vivono tra un paesino di montagna e Londra, alle prese con la gestione di un lavoro umile diventato un business globale.

 

 
Londra notturna copia.jpg

personaggi


Due generazioni di emigranti tra un passato di sacrifici, un presente di successo ed un futuro molto incerto.

personaggi


Due generazioni di emigranti tra un passato di sacrifici, un presente di successo ed un futuro molto incerto.

 

Personaggi

 
 
 
 
sharp-families-dolomiti.jpg

note italiano


Dalle Dolomiti a Londra

note italiano


Dalle Dolomiti a Londra

 

Note di regia

Da ragazzo ho vissuto l'esperienza di emigrare a Londra per scappare da un piccolo paese di montagna dove non succedeva niente, ma dopo qualche anno ho deciso di tornare. Ho cominciato a seguire questa storia per il piacere di parlare con vecchi come Bernardo del legame conflittuale che un emigrante ha con la propria terra. Poi ho scoperto la tradizione degli arrotini e la comunità organizzata di Londra. Il segreto del loro successo è stato l'unione tra compaesani e il non dimenticare il legame con la propria terra. Un bell'esempio per quelli della mia generazione che in questi anni stanno partendo e che magari, al contrario di me e di questi arrotini, non torneranno. Per raccontare una storia che ha il sapore della leggenda ho scelto quindi di descrivere non solo le persone, ma anche i territori dove queste storie avvenivano: la metropoli e il piccolo paese. Due realtà agli antipodi che evidenziano lo spessore dell’impresa che questa piccolissima comunità ha fatto e sta continuando con fatica a fare, un esempio di emigrazione positiva, vista come motore di sviluppo e di crescita sia per il Paese d'arrivo che per quello di partenza. La dimostrazione che l'identità è alla base della sfida contro una globalizzazione che tende a standardizzare posti e gruppi sociali.

 

 

Note di produzione

Il regista ha lavorato con i personaggi per più di un anno, seguendoli sul lavoro nei laboratori e mentre consegnavano i coltelli in tutta Londra, creando un rapporto di fiducia che gli ha permesso di seguire anche gli incontri privati dell’Associazione e i momenti collettivi della comunità. Nell'estate del 2014 e del 2015 ha ripreso i personaggi nelle loro vacanze “al paese” ed ha avuto la possibilità di filmare un momento molto importate per la piccola e milionaria comunità di arrotini, il tradizionale polenta-party.

 
pranzo.jpg

regista


regista


 

Patrick Grassi – regista

Patrick Grassi, Madonna di Campiglio (Tn) 1982, è laureato in Linguaggi e tecniche di scrittura presso l’Università di Padova. Dal 2008 lavora come autore e regista tra il Veneto e il Trentino concentrando la sua ricerca sui rapporti tra uomo e ambiente, comunità e territori.

Nel 2013 segue il seminario annuale “Il racconto del reale” che segna l'inizio della sua collaborazione cinematografica con Zalab, mentre nel 2014 è selezionato per l'international seminar for videomaker “Regard du Balieu” finanziato dall'EU. Nello stesso anno comincia a lavorare sul tema dell'emigrazione e delle comunità italiane all'estero in collaborazione con Enti e Associazioni tra Italia, Inghilterra e Stati Uniti.

 

FilmograFIA

L'educazione Naturale. Il rito del Pino di Grauno (64', Italia, 2012) Selezionato al 58° Trento Film Festival.

La regola (17', Italia, 2014) Prodotto daZalab, selezionato al 20° Lessinia Film Festival.

Europe (5', Italia, 2015) Prodotto da Zalab, selezionato al Meet European Filmfestival.

 
bkst_Regista-e-protagonista.jpg

presskit italiano


presskit italiano


 
 


Credits

Scritto e diretto da Patrick Grassi
Fotografia Sebastiano Facco
Suono Alberto Cagol
Montaggio Valeria Fabris
Supervisione al montaggio Sara Zavarise
Colorist Davide Vidale
Produtto da Stefano Collizzolli and Patrick Grassi
Musica Tatiana Sporzon, Stefano Manfrin, Morgan Zenere
Sottotitoli Alessandro la Donna and Federica Pierantozzi
Progetto grafico Matteo Bertin


Contatti

Nome *
Nome